Storia semi-seria , vera , con talune generalizzazioni,  ricordarsi che l’eccezione conferma la regola,  da leggere con leggerezza…

 

C

<span;>Vi capita mai di osservare la gente attorno a voi, e di qualcuno in particolare cercare di capire chi sarà,  cosa farà nella vita? A me ogni tanto  capita di soffermarmi ad osservare  soprattutto le coppie non più giovanissime,  tipo della mia età,  e, osservandole, iniziare a capire /immaginare che tipo di  coppia possa essere , una coppia datata e scoppiata,  o magari datata e che ha ritrovato la gioia di essere tornata coppia avendo ormai i figli grandi,  o i figli nn li hanno mai avuti e sono riusciti a rimanere entusiasti l’uno dell’altra , con /senza amanti … tutto  lo si  può intuire da come sono posizionati l’uno rispetto all’altro , da come si guardano o non si guardano , soprattutto da dove sono i loro corpi e i loro sguardi rispetto all’altro .. se si captano, poi , frammenti di dialoghi,  qualora esistenti,  diventa veramente un gioco da ragazzi .. beh nn è che mi faccia proprio i fatti degli altri,  così,  ogni giorno,  SOLO SE  i comportamenti mi attirano x qualche motivo.

<span;>.. oggi a Camogli due sulla 50ina forse leggermente meno, ma a me sembrano tutti più vecchi di me salvo abbiano manifestatamente 15 anni ,   in costume da bagno, coricati su asciugamani adiacenti ,  sulla spiaggia ; ad un certo punto,  così all’improvviso si abbracciano con intreccio di gambe ..🤔🙄🙄🙄🤔🤔🤔  si , penso,  ….questa è indubbiamente  una coppia recentemente formatasi,  questo atteggiamento particolare ha attratto la mia attenzione, appunto come dicevo prima,  non è che mi faccia ,a priori,  i cazzi degli altri, ma qui  , questo comportamento inusuale x una coppia di non giovincelli, ha fatto si che attirasse la mia attenzione e via , l’immaginazione  è partita e  mi capita appunto poi di cercare di indovinare e , senza volere , inizio ad osservare ….. lei: carina, bionda naturale,  capelli lunghi , magretta ma con tette grosse, ora si è vestita x andare a prendere una bibita , qualcosa da mangiare forse,   ha un vestitino di jeans , corto,  ma corto  ,  a balze, che se si china inevitabilmente mostra il sedere , … penso non deve essere una mamma, no, quasi sicuramente non ha avuto figli,  perché quando si diventa mamme, certi abitini si abbandonano, insieme al ruolo di figlia,  non perché sia  troppo corto,  dico questo , ho indossato anch io minigonne finché ho potuto  , fino un paio di anni fa, , ovvero finché ho avuto la giusta fisicità,  ma non abiti  così bambineschi..   , non so spiegare,  corto si,  ma con un po ‘ più di austerità, meno “piano,  piano dolce Carlotta” …🤣🤣chi ha visto il film capirà perfettamente cosa intenda ..  lei  deve essere innamoratissima , si vede , deve trattarsi  o ritenerlo erroneamente il suo ultimo treno , sicuramente,  o costui o la solitudine da qui all’eternità ,deve essere il suo pensiero più frequente al proposito,  ha la voce tremolante quando gli parla ,  esageratamente acuta ; lui, capello lunghetto , incolto , grigiastro,  fisico esile da chi mangia ogni sera da solo in casa ed è x lo più con  insalata,  pollo e riso.  Lui più naturale,  meno teso, più a suo agio , a lui , lei piace, anche tanto ,  ma la strada può avere ancora bivi , e prendere diverse traiettorie,  magari la prossima sarà più giovane,  meno addosso,  meno appiccicosa   , meno vogliosa, perché è lei che attacca , lui è più giovane sicuro , ha già tirato sguardi a destra e a manca,  lei sta raccontando aneddoti piuttosto noiosi,  fatti avvenuti nella sua vita  , cose insignificanti ma raccontate con enfasi come fossero chissà che,  poi di nuovo in atteggiamenti che possiamo tranquillamente definire, senza esagerare e senza invidia ,🤣🤣🤣  preliminari veri e propri ad un imminente amplesso.. lei è appiccicosa, troppo, da ‘ fastidio anche a me nonostante stia mettendo in campo tutta la solidarietà femminile di cui sono capace…. previsione: .. durano da Natale a Santo Stefano .. o forse No !… fino alla Befana.  

Meravigliosa

L’ultima  parola detta da Skinner sul letto di morte riferendosi  a dell’acqua che stava bevendo x togliere l’arsura che lo affliggeva in quegli ultimi momenti..  

Siamo qui , dobbiamo vivercela,  sta a noi decidere se bene o male..  io avrei scelto bene , e non voglio sentire altro., e nn mi farò rovinare niente da nessuno .  Per me questo è. 

 

3 lezioni sulla vita che Skinner ci ha fornito sul letto di morte

50 anni e non sentirli

Oggi son 50 e sono felice , ma felice .. mi viene in mente una signora che viene su in campagna dove ho la casa , che è da quando ha compiuto 90 anni (ora ne ha 95) che dice a tutti l l’età che ha come un vanto .. . perché se li porta bene e ne è fiera ..🤣🤣🤣🤣 io uguale 🤣🤣 ho 50 anni ma è come se ne avessi meno, nn saprei quanti meno dipende dalla giornata 🤣🤣 , . Quello che ho ritrovato è l’entusiasmo , la voglia di fare e di vivere, e nn c’è età che tenga .. è uno stato d’Animo che Auguro a tutti .

A 50 anni , oggi , sono di nuovo io.

50 anni e non sentirli

Oggi son 50 e sono felice , ma felice .. mi viene in mente una signora che viene su in campagna dove ho la casa , che è da quando ha compiuto 90 anni (ora ne ha 95) che dice a tutti l l’età che ha come un vanto .. . perché se li porta bene e ne è fiera ..🤣🤣🤣🤣 io uguale 🤣🤣 ho 50 anni ma è come se ne avessi meno, nn saprei quanti meno dipende dalla giornata 🤣🤣 , . Quello che ho ritrovato è l’entusiasmo , la voglia di fare e di vivere, e nn c’è età che tenga .. è uno stato d’Animo che Auguro a tutti .

A 50 anni , oggi , sono di nuovo io.

Dear Miss Fletcher

Oggi Dear Miss Fletcher, famosa blogger che scrive di Genova, dei suoi segreti, della storia e di varie curiosità, mi ha fatto un regalo… la sorpresa di trovare un suo articolo sul negozio dei Macelli di Soziglia nostro da 3 generazioni.. ho voluto scriverne qui sia per ricordo di un fatto che mi ha reso gioiosa sia per non perderne traccia perché il link rimarrà qui su questo blog…

La teoria delle finestre rotte

Avevo già avuto modo di leggere la teoria delle Finestre Rotte e ritengo sia molto vera, riscontrabile nel nostro quotidiano , molto interessante , riconducibile non solo all’ambiente , ma anche alla nostra persona e alle nostre relazioni, come dice nell’articolo si riscontra lo stesso principio nei casi di corruzione , ad esempio.

Penso si potrebbe riassumere in ” non lasciare che sia” “Non lasciare stare” . Ma Metti subito i puntini sulle I , non permettere che ti trattino anche solo di una virgola in modo non adeguato , con sufficienza, snobbandoti, ad esempio , perché se nn correggi subito il tiro darai il messaggio che si può fare , con te , si può fare , allora, forse, te lo meriti, non vali cosi tanto … nn viene il dubbio che ogni tanto uno possa lasciare perdere solo x il quieto vivere , per nn creare subito rissa, per non rendere pesante ciò che pesante è già… no! Bisogna sempre stare in allerta, non fare passare uno spillo, sennò poi il rapporto verrà compromesso e talvolta in modo irrimediabile. E sarà anche colpa nostra . Il valore ,spesso, ce lo attribuiamo noi, permettendo ciò che non dovrebbe essere permesso, per lassismo, perché intanto è lo stesso . Niente è lo stesso , piuttosto rompere ma nn permettere certi atteggiamenti è fondamentale per il nostro benessere psico-fisico. Si anche fisico, perché quello che passa dalla psiche poi si riflette sul nostro corpo, sulla nostra salute.. quindi, direi che ne vale assolutamente la pena stare in guardia, sarà faticoso ma poi si raccoglieranno i frutti in termini di rispetto, di benessere , di serenità ,per essere rispettati prima di tutto bisogna rispettarsi , e spesso è proprio ” non lasciando che sia….”

SANREMO 2019

Anche questo Sanremo è quasi alla fine, stasera si decreteranno le tre migliori canzoni , i cantanti che meriteranno di salire sul podio .. i migliori poi per chi? non si sa , mai…. per chi ha voglia di votare , per la giuria demoscopica o va sapere x chi ; difficilmente azzeccano poi iveri vincitori, quelli che hanno portato il pezzo che sarà piu’ longevo o addirittura eterno , quello piu’ passato dalle radio , quello più amato … questo è un dato che si scopre già appena all’indomani della grande finale e ,difficilmente, coincide con quanto ufficialmente viene consacrato.

Una componente importante in Sanremo è data anche da quello che si vede , da come si pongono gli artisti, da come sono vestiti, da come riescono a tenere il palco, dall’emozione che riescono a trasmettere o dalla stessa che li fa, magari, inciampare, essere meno grintosi, magari cadere sulla stonatura o non riesce ad uscire, comunque, la bellezza che il pezzo ha in se’, intrinseca. La si scopre poi quando si è in macchina con la radio accesa e si riescono a capire x bene le parole e quello che ti trasmette o meglio anche in cuffia, di notte , quando magari , non si riesce a prendere sonno …

Dopo la prima serata e ben 24 canzoni inedite, sparate una dietro l’altra , a cotimo , io su fb avevo scritto, il mattino seguente, appena sveglia, che x me la classifica dei primi 3 doveva essere : 1 Silvestri 2 Loredana Bertè e 3 Ultimo. e la confermo…

Anche se , a prescindere dall’esecuziuone sanremese, io avrei visto volentieri sul podio gli Ex Otago e i Negrita perche’ meritano; i Negrita anche per il successo finora mantenuto e gli Ex Otago perchè è un gruppo mooolto ma molto interessante, belle musiche, bei testi, bei video.. bello il cantante, che non guasta …

Canzoni che meritano menzione e che , sicuramente , avranno successo sono quelle di Paola Turci sulla quale sono in loop da 2 giorni, quella di Renga, Patty Pravo e Briga , questi andranno alla grande alla radio , se li vedi ti viene , invece , l’ansia x la diversità di età che stona da matti .. e la Patty Pravo è anche in decadenza totale , Nigiotti niente male , anche Nino D’Angelo e Livio Cori non sono “anfami” … per niente … questi i miei preferiti … credo di non aver dimenticato nessuno. Conduzione penosa , neanche la Raffaele mi ha soddisfatta , anzi , per il resto, un Sanremo che trascorre, che si fa vedere .. ce ne sono stati di peggio ma di molto peggio … non mi lamento !!!!

Buona finale a tutti … Baglioni Papa -……





Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Questo l’augurio che comunemente ci scambiamo nel periodo delle festività o che scriviamo su un bigliettino che accompagna un piccolo dono per il giorno di Natale.. molti ormai risultano essere insofferenti a questo tipo di manifestazioni , le trovano inutili , false, senza senso.. per me nn è così.. il giorno di Natale, nel bene e nel male è un’istantanea di quello che è il nostro momento preciso della nostra vita , ci fa guardare intorno, quello che abbiamo , con chi siamo, chi siamo diventati , cosa, chi eravamo , cosa vorremmo, cosa abbiamo perso, cosa potremmo raggiungere .. è proprio un’istantanea, non per niente , da molte persone è vissuto male, perché a quest età facilmente qualcosa, qualcuno si è perso, momentaneamente , in alcuni casi per sempre; facilmente l entusiasmo spensierato dei Natali passati , quelli di quando si é giovani , nn è più presente, il potenziale che pensavamo per il futuro ,poi , magari , non si è realizzato, oppure si è perso qualcuno perché volato via o semplicemente perché non fa più parte della nostra vita e non avremmo voluto che cio’accadesse e il pensiero va lì..

L’augurio per il nuovo Anno, invece ,che sembra banale, rappresenta , in realtà la speranza . Speranza che ,proprio in questo preciso momento dell’anno ci ricordiamo di dover alimentare e che è basilare per poterci fare andare avanti , lo sperare in bene , auspicare in un anno migliore non è per niente banale o stupido ..rappresenta la nostra nuova carica di energia che cerchiamo di prendere a quattro mani per riuscire a superare tutto ciò che che nella nostra vita nn ci piace, che spesso abbiamo paura di affrontare , paura di cambiare perché attaccati come delle cozze alla nostra rassicurante zona di comfort .. rassicurante , certamente ma che magari ci impedisce di volare come sappiamo potremmo fare ..

Ho messo un collage di foto mie, di momenti belli, in cui sorrido ,in cui rido , per fortuna ne ho avuto tanti.. con amiche ,la grande riscoperta, ho riscoperto il valore dell’amicizia che avevo un po’ perso ., una con mio figlio una delle ragioni della mia vita , come per tutte le mamme del mondo ; ho messo momenti leggeri , in una ero ad un concerto, un’altra in viaggio con le amiche in Andalusia , il giorno degli orali della maturità di Edo, giorno che ho vissuto comunque con tranquillità e leggerezza , come è giusto che sia : non è la fine del mondo un esame , cosa che non pensavo da ragazza. Quel giorno , nella lunga attesa prima di entrare, l ho fatto ridere più di una volta, smorzandogli un po’ la tensione che ,ovviamente, aveva.. si perché penso che la saggezza di un genitore deve servire ad insegnare ai propri ragazzi che tutto deve avere il giusto peso , un esame è solo un esame, un voto , qualsiasi sia non è la fine del mondo perche’ non dice molto di noi .. ma fotografa solo un momento, uno stato d’animo o magari rappresenta solo una botta di culo o, magari , anche una buona preparazione.. ma nn dice nulla di noi in quanto persone .

Ho messo quando ero al mare con la fascia presa al concerto di Vasco, in campagna, nella mia amata casa , … insomma , non so se si capisce, ma la mia volontà è quella di trasmettere che sorridere è la base x il nostro benessere , crearci dei bei momenti è basilare per stare bene , allontanare chi ci osteggia o tenta di spegnerci il sorriso è un dovere che dobbiamo verso noi stessi, anche se doloroso, anche se parenti , amici , i negativi teneteveli ben lontani … e tutto andrà meglio, è fondamentale sapere quali siano le persone giuste di cui attorniarsi, non giustificate niente e nessuno, se notate comportamenti nn adeguati , il vostro istinto, se lo saprete ascoltare , vi dirà cosa fare senza farvi sbagliare .. e questo è quello che vi auguro per l’anno nuovo : di ridere, sorridere anche se nn tutto andrà come vorrete, vi auguro la capacità di accettare e affrontare le cose che vi si presenteranno , la speranza, sempre , che domani possa essere Un giorno migliore..

Buon 2019 di ❤


L’Albero di Natale 2018

Il Cd con le canzoni di Natale è appena partito , canzoni miste di ieri , Jingle Bells ma anche Last Christmas degli Wham  di  oggi ..   x modo dire …

Questa  è la base per iniziarea fare l’albero di Natale a casa mia … senza la musica non si inizia neanche …    ora si possono andare a prendere gli scatoloni con albero finto e palline vere (tutte rigorosamente di vetro) ..  

Da bambina l’albero si comprava l’antivigilia di Natale o qualche giorno prima , un anno mi ricordo che lo comprammo addirittura la vigilia di Natale … ricordo l’intensità del profumo di Pino che si diffondeva in casa,  un profumo molto intenso   , il profumo di Natale.  Che festa, che gioia , il Natale per un bambino specie per un bambino  che crede a Gesù Bambino o Babbo Natale .. che vera magia … ricordo che quando da grandina  ormai sapevo tutto.., facevo ancora finta di crederci per non perdere il bonus di poter scegliere e chiedere ciò che desideravo … Non si sa mai …avrei potuto perdere il benefit .. veramente sapevo che sarei stata ugualmente esaudita,  ma mi piaceva così… 

L’albero è stato fatto ,seguendo tutti i riti e criteri del caso , luci messe , filo argentato per ultimo, pallina nuova dell’  anno in corso acquistata,  da me , piaciuta a Edo ,datata con pennarello indelebile   per permetterci di  ricordare  quando  è  stata comprata,  e appesa per ultima  ,prima del puntale , ovviamente che va messo per ultimissimo…   spirito natalizio faticosamente riconquistato,  nn del tutto ma buona parte ! Va bene così….. benissimo .. dolce notte .! Sogni d’oro .. ricordate sempre di avere un sogno da perseguire sarà quello che vi farà alzare felici la mattina…  me lo ha detto una persona che stimo e considero molto . Penso sia molto vero….  “anche se non si raggiunge” mi ha detto .. “basta perseguirlo”  sembra banale ma non lo è…. è già tanta roba avere un sogno..

Pensierino della notte …. h 3,00 a.m.

La felicità vera corrisponde alla pace interiore e la pace interiore si raggiunge con il distacco da tutto e da tutti.  Finché affideremo la responsabilità della nostra felicita’ e del nostro benessere a persone o fatti terzi,  estranei a noi ,   ne   saremo  ostaggio,  e questo non va bene, ma per niente .  Dobbiamo capire innanzitutto  chi siamo, quali siano le nostre naturali attitudini , verso cosa e chi tendiamo e, allo stesso tempo,  nn dobbiamo farci influenzare ,ne dipendere  dagli  altri;  gli altri potranno gravitare intorno a noi finché ci sarà una reciproca attrazione, nulla di forzato,  fino al momento che noi nn vorremo cambiare gli altri ne ‘gli altri cambiare noi ,  il nostro modo di fare e di pensare , quando si arriva a ciò è il momento di distaccarsi e di prendere strade diverse.

Quando,  senza nessun motivo apparente, magari in macchina guidando verso qualche destinazione,  vi troverete a sorridere da soli,  con una strana contentezza,  euforia immotivata , ecco , in quel momento saprete che state assaporando la felicità,  la pace con voi stessi, il sapere che si è ok   ,  e che si sta bene cosi, senza alcun perché, senza nessun fatto o persona  estranea a noi ,   si capirà allora,  che si è fatto un bel percorso in tutti i sensi, soprattutto di crescita personale che  ha portato ad amarvi,  a stare bene con voi stessi e di conseguenza con chi vi sta attorno,  che , a vs volta , nn giudicate,  da cui non dipendete,  che apprezzate x quello che sono o che avrete la forza di lasciare andare quando vi doveste accorgere che iniziano ad esercitare un’influenza o che  possono in qualche modo nuocervi .   Sarà il momento in  cui  scoprirete  di  amarvi  e di poter raggiungere la felicità di cui solo voi sarete custodi e registi.

Io a questo mi sto esercitando ..